Cosa occorre fare per cercare di ottenere un prestito

prestiti

Vediamo insieme quali possano essere i requisiti fondamentali per sperare nell’ ottenimento di un prestito, relativamente ai prestiti inerenti la propria abitazione, quindi per ristrutturarla o anche per arredarla, e per entrare in possesso di un autoveicolo (nuovo, usato o a Km zero che sia), e cioè uno di quei prestiti che nel nostro Paese rappresentano circa il sessanta percento dei prestiti richiesti e circa l’ ottanta percento dei prestiti erogati. Non dimentichiamo, inoltre, che sta conoscendo fasti sempre più importanti anche il prestito per liquidità che, con la crisi crescente, occorre alle famiglie che non ce la fanno più ad arrivare tranquillamente alla fine del mese con le proprie sole entrate economiche.

Chi può erogare prestiti?

prestiti1

Per prima cosa è opportuno sapere quali sono gli enti che possono, nel nostro paese, erogare finanziamenti e prestiti online, quali siano le cosiddette “finalità del prestito” che vengono coperte da tali finanziamenti e prestiti e, soprattutto, quali sono le forme di garanzia a copertura delle somme eventualmente erogate che vengono normalmente richieste a coloro che effettuano una domanda di prestito.

Nel nostro paese gli enti che sono autorizzati per legge all’ erogazione di prestiti e finanziamenti sono gli istituti di credito (comunemente chiamate “banche”) e gli intermediari finanziari, cioè società che, come gli istituti di credito, le banche, sono iscritte in registri appositi.

Le forme più comuni di credito al consumo.

Cessione-del-Quinto-Non-Rinnovabile

  1. Iniziamo partendo dalla carta di credito, che è un mezzo per l’ erogazione di credito al consumo abbastanza comune e con la quale viene data la possibilità di acquistare beni e/o servizi all’ interno di quegli esercizi che aderiscano ai vari circuiti (Matercard, VISA, American Express e Diners solo per enumerare i più conosciuti ed utilizzati). IL rimborso di quanto speso per il tramite della carta di credito può avvenire in due modalità:
  1. A saldo, mediante un unico pagamento, generalmente a cadenza mensile;
  2. A rate, mediante il pagamento di rate con cadenza generalmente mensile, ed in questo caso occorre aggiungere alle somme spese gli interessi che maturano sulla base del saldo negativo residuo mensile della carta stessa.
  1. Proseguiamo con il prestito cosiddetto “finalizzato”, o anche prestiti cambializzati, un prestito, cioè, che è assolutamente rapportato al servizio o bene che si voglia acquistare e che, solitamente, viene richiesto direttamente dall’ esercizio o azienda dove si sta cercando di acquistare quel bene / servizio (apparecchiature elettroniche, l’ elettrodomestico, una cura odontoiatrica, siti web, ecc.);
  2. Passiamo poi al prestito cosiddetto “personale” che è poi la forma di prestito maggiormente diffusa nel nostro paese e che consiste nel finanziamento di somme di denaro contrattualmente convenute con il richiedente e che viene rimborsato con rate ad importo e cadenza costanti, quindi anche con un tasso di interesse fisso, prefissato contrattualmente alla stipula del contratto di prestito e che ha il pregio di non rientrare tra i prestiti cosiddetti “finalizzati”, nel senso che l’ ottenimento non è in dipendenza di un servizio o di un bene specifico, prefissato contrattualmente. Generalmente questo tipo di prestito viene richiesto da quei soggetti che hanno necessità di disporre di liquidità in modo generico, non per un acquisto in particolare, a volte anche solamente per la tranquillità di poter disporre di una somma di denaro in caso di necessità urgenti non prevedibili in anticipo.
  3. Esiste poi un’ altra forma di prestito, denominata “cessione del quinto” che pone a garanzia dell’ente erogante (l’ istituto di credito o la società finanziaria) il reddito mensile del richiedente e che può essere concesso in misura massima rimborsabile mensilmente pari ad un quinto del reddito mensile dello stesso richiedente e viene rimborsato direttamente per il tramite di trattenute sulla busta paga o sulla pensione di chi ha ottenuto questa forma di prestito.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>